Dimmi quale colore preferisci per le tue pareti e ti dirò chi sei

Il colore delle pareti di casa tua dice molto più di quanto penseresti. Sono gialle, bianche o verdi? Scopri la tua personalità!

Quando pensi a come sistemare la tua casa sono soprattutto due i temi su cui ti concentri: il colore delle pareti e gli accessori con cui arredarla. La tonalità scelta, nel primo e nel secondo caso, segue diverse regole che vanno dal gusto personale, alla funzione degli spazi per arrivare alla luminosità di cui hai bisogno. E se la tua cucina avesse bisogno di più luce? E se volessi creare un’atmosfera accogliente nel tuo living? Certo, esistono delle teorie che ti aiutano a raggiungere il tuo obiettivo usando le tonalità giuste, ma diciamoci la verità: quante volte ti fai guidare dall’istinto per tinteggiare casa?

Bene, sappi che l’arcobaleno della tua mente ha un significato e quello che diceva Pablo Picasso, ovvero che “I colori, come i lineamenti, seguono i cambiamenti delle emozioni” acquisisce un valore anche nei tuoi spazi.

Le pareti bianche
Solitamente è il colore della purezza, della pulizia e della neutralità. Basta pensare al camice del dottore o anche dell’abito da sposa (almeno per la cultura occidentale) per capire quali sono i concetti associati. Chi sceglie questa tonalità per le sue pareti vuole liberare la sua mente da pensieri eccessivamente pesanti, ama l’ordine ed è un tipo molto razionale che punta sempre a chiarirsi le idee nel modo più attento possibile.

Le pareti verdi
È il colore connesso alla natura, alla primavera, alla rinascita, alla freschezza, ma anche alla prosperità, alla vitalità e alla salute. Chi sceglie questo colore cerca spazi con un effetto calmante in cui rilassarsi e tonificarsi e ama ritagliarsi dei momenti di solitudine. Anche per questo è la tonalità ideale per tinteggiare le pareti di ambienti destinati alla lettura ma anche alla creatività.

Le pareti grigie
Il grigio è il colore legato alla saggezza, alla conoscenza e all’intelletto. Solitamente è associato a un gusto per il classico e a uno spirito equilibrato e poco eccentrico. Per queste sue caratteristiche è la scelta di chi ama il compromesso, di chi tende ad avere un autocontrollo sviluppato, ma vuole anche lasciarsi margini di manovra e creatività.

Le pareti gialle
Il giallo è il colore del sole, è associato alla luce, alla felicità e all’ottimismo. Le sue sfumature hanno sempre un impatto positivo, stimolano pensieri creativi e fanno sprigionare energia. Se le tue stanze hanno questo colore, ti piace stare in mezzo alle persone, ami la socialità, lo scambio di idee, la conversazione e sei un pozzo infinito di nuove idee e progetti.

Le pareti arancioni
L’arancione è un colore divertente, a metà tra il luminoso giallo e l’appassionato rosso. Forse anche per questo scatena pareri contrastanti, c’è chi lo ama alla follia e chi non lo sopporta. Ne esistono diverse sfumature, come quella terracotta, pesca o ruggine. Questa tonalità irradia energia, ottimismo e calore e chi lo usa nella sua casa ha lo stesso impatto psicologico sulle altre persone.

Le pareti lilla
Il colore lilla è un mix di sensazioni, c’è lo stimolante rosso e il calmante blu che si riequilibrano a vicenda. Questa doppio aspetto, che fa emergere il sottotono alternativamente, è legato anche alla personalità di chi lo sceglie per le sue pareti. Appartiene a tipi creativi, eccentrici e con un forte senso della spiritualità.